Archivio | maggio, 2016

Una giornata al Salone Internazionale del Libro di Torino

16 Mag

Sono in viaggio, diretta al Salone Internazionale del libro di Torino. Con il Freccia Rossa in un’ora si arriva a Torino Porta Nuova:

image

Sono al Lingotto poco prima dell’apertura e trovo già coda: quest’anno c’è la novità del controllo all’ingresso.

image

Fortunatamente la coda si smaltisce in fretta, faccio il biglietto e alle 9.45 in punto entro.

image

Mi trovo nel padiglione numero cinque e la prima cosa che vedo è un’installazione di libri usati di cui ho sentito parlare in radio:

image.jpg

Mi siedo su una panchina colorata e consulto il programma su cui evidenzio  gli stand da visitare e gli incontri a cui mi piacerebbe assistere. Prima di  iniziare il giro, prendo un cappuccino a uno dei numerosi punti ristoro. Per il momento c’è ancora poca gente, ma ben presto il Salone si riempie:

E quando la confusione inizia a dare fastidio e la stanchezza si fa sentire, mi viene da chiedermi “ma che cosa sono venuta a fare qui in questo caos?! In fin dei conti tutti questi libri li posso trovare nelle grandi librerie di Milano!”, questi dubbi mi vengono quando mi limito a girare fra gli stand delle varie case editrici, invece spariscono lasciando il posto all’entusiasmo  quando assisto agli incontri con gli scrittori.

Vado a trovare la mia amica Franca Turco che presenta il suo romanzo L’eco del vento:

image (6)

Tra gli stand dei piccoli editori si possono trovare piccoli gioielli, come questo:

image (5)

Arriva il momento di tornare a Milano, ma prima, ancora una foto:

image

Quando esco dal Salone del Libro, ritrovo il cielo grigio della mattina. In fin dei conti questo contrasto con i colori all’interno del Salone ci sta a pennello: simboleggia quello che spesso molti di noi cercano nella lettura: un mondo alternativo, più bello, dove rifugiarci quando quello reale non ci piace o è semplicemente noioso, sempre uguale e monotono.

Arrivederci, Salone Internazionale del Libro di Torino!

 

 

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: